Palermo sotterranea

Visite alle Catacombe di Porta D’Ossuna

In determinati periodi del’anno è possibile partecipare a visite guidate con aperitivo o spettacolo musicale alle Catacombe Paleocristiane di Porta D’Ossuna. Si tratta di uno dei principali cimiteri sotterranei cristiani della Sicilia, con cubicoli, gallerie e splendidi affreschi paleocristiani datati al IV secolo vetero e neo testamentari, che rendono la catacomba un caso unico in Sicilia insieme alla realtà di Siracusa.

 

Visite dei Qanat

PALERMO SOTTERRANEA: ALLA SCOPERTA DEI QANAT

 

PALERMO SOTTERRANEA:

ALLA SCOPERTA DEI QANAT

Si tratta di canali che, seguendo le particolari conformazioni del terreno e la morfologia friabile della roccia, vennero costruiti per portare acqua in superficie intercettando le falde naturali del terreno.

Questa tecnica, di origine persiana veniva eseguita da particolari professionisti chiamati muqanni. Anche se ci si riferisce a tutti come Qanat, in realtà esistono vari qanat a Palermo di diversi periodi lungo un grosso arco temporale che parte dalla dominazione araba ed arriva fino alla fine della dominazione normanna, i quali impararono molto dai loro predecessori.

Nell’itinerario organizzato da Palermo Cultour si visiterà il Qanat Gesuitico Alto, antico canale d’acqua che si sviluppa nel sottosuolo del quartiere di Altarello, al fondo Micciulla a valle delle sorgenti del Gabriele. Si visiterà parte del cunicolo sotterraneo, immerso nell’acqua, accompagnati da guide speleologhe del CAI, che forniranno la loro attrezzatura. Si cammina complessivamente per circa 60 minuti all’interno del qanat su un percorso quasi piano, in presenza costante di circa 50 centimetri di acqua derivante dalle sorgenti presenti lungo il percorso. I cunicoli più antichi, oggi non più percorsi dalle acque, sono scavati a 8 metri di profondità dal piano di campagna, mentre quelli più recenti a 16 metri, e risultano scavati nella quarzarenite.

__________________________________

3 TURNI: ORE 19,00 –  20,00 – 21,00

Si consiglia abbigliamento sportivo ed un cambio di pantaloni e calze.

Vista la particolare natura dell’escursione ricordiamo a tutti i partecipanti che il tour è:

– a numero chiuso;

– a prenotazione obbligatoria;

– a pagamento anticipato entro e non oltre 3 giorni prima della data dell’escursione;

Al momento della prenotazione indicare NOME, COGNOME, DATA e LUOGO DI NASCITA ai fini delle assicurazioni, altrimenti la prenotazione non può essere convalidata. COSTO 16 € – (TUTTO INCLUSO: assicurazioni CAI, affitto attrezzature, servizio transfer dal meeting point, guida speleologica e rinfresco)

________________________________________                                         

N.B. E’ possibile comunque effettuare i tour in una data fuori da calendario per gruppi non inferiori a 20 pax, specificando il numero dei partecipanti e la data. 

Per gruppi inferiori occorre richiedere un nuovo preventivo all’associazione, specificando la data e il numero dei partecipanti (anche dei bambini).

PALERMO SOTTERRANEA: SULLE ORME DEI BEATI PAOLI.

 

PALERMO UNDERGROUND: BEATI PAOLI’S LEGEND 

In questo itinerario scopriremo uno dei tesori sotterranei più affascinanti di Palermo: la Catacomba Paleocristiana di Porta D’Ossuna, scoperta nel 1739 ma risalenti a quasi duemila anni fa, prima cimitero, poi uno degli accessi privilegiati alle vie della Palermo sotterranea ai tempi in cui era ambientato il romanzo “I Beati Paoli” di Luigi Natoli, infine rifugio antiaereo durante la seconda guerra mondiale. Del corredo funerario presente nella catacomba di Porta d’Ossuna non è rimasto quasi nulla, solo un’iscrizione riferita ad una bambina, rinvenuta nel XVIII secolo e oggi custodita all’interno del Museo Archeologico Regionale “Antonio Salinas”.

 

Quindi dalla Piazza della Memoria, dedicata ai magistrati assassinati dalla mafia, ci addentreremo al Mercato del Capo, uno dei più caratteristici della città, verso il Palazzo Serenario e “la Torre Albamonte”, secondo la descrizione del Natoli nel romanzo de I Beati Paoli, dimora del nobile Raimondo duca della Motta. Secondo lo scrittore, la Palermo sotterranea nella quale si muovevano e si riunivano segretamente i Beati Paoli si trova per la precisione sotto il quartiere del Capo in un reticolo di cunicoli e caverne appartenenti ad un’antica necropoli cristiana, ormai totalmente interrata dall’edilizia e di cui rimane l’accesso alle Catacombe di Porta D’Ossuna, e situata tra la chiesa di Santa Maruzza e la Grotta di vicolo degli Orfani, che visiteremo insieme entrambe. La Chiesa di Santa Maruzza dei Canceddi prende il nome dalla seicentesca Congregazione dei Portatori di animali da soma che trasportavano mercanzie in grandi ceste chiamate appunto “canceddi”. Sotto la chiesa si apre una vasta cripta, corredata di altare per i riti funebri, e dietro l’altare principale si trova un “passaggio segreto”, che portava direttamente alla Grotta dei Beati Paoli, un’antica camera dello scirocco venuta alla luce da pochi anni durante lavori di consolidamento urbano, e che nel romanzo è stata identificata come il tribunale dell’omonima setta. Al tempo del Natoli infatti questa grotta doveva essere nota e accessibile, e noi la visiteremo seguendo anche i brani del romanzo. Il tour proseguirà con la visita all’antico quartiere della Guilla, semi sconosciuta zona di Palermo che racchiude alcuni luoghi caratteristici come il giardino della Curcuma e una delle poche tracce di Mura Puniche ancora visibili. Da qui si giungerà a Piazza Sett’Angeli (proprio alle spalle della Cattedrale di Palermo), dove osserveremo i mosaici romani sul piano della strada, da poco tornati alla luce, e dove si concluderà il nostro tour.

 

PARTENZA MATTINA (quando prevista): BAR MAEVA  – ORE 9:30

ARRIVO: PIAZZA SETT’ANGELI ORE 13:00 – COSTO: 15€ – BAMBINI 6/13: 12€